video PARTITO COMUNISTA D'ITALIA ,comunisti italiani

Loading...

sabato 3 novembre 2012

FEDERAZIONE della SINISTRA

Si è da poche ore concluso il Consiglio nazionale della Federazione della Sinistra.
Nella discussione sono emerse due diverse posizioni politiche: la proposta che la Federazione della Sinistra sia il motore di una aggregazione politica ed elettorale della sinistra di alternativa e dall’altra la volontà di ricercare un accordo con il centro sinistra. Di fronte all’evidente impossibilità di assumere una decisione unitaria nell’organismo dirigente come prevede lo Statuto della FdS si è convenuto di non votare  documenti.  Per ciò   ogni soggetto politico della FdS porterà quindi avanti la propria proposta in relazione alle prossime elezioni politiche  e alle imminenti elezioni regionali in Lombardia, Lazio e Molise. Nel contempo si è  confermata la volontà di continuare a cooperare sia in relazione alla campagna referendaria che ai prossimi appuntamenti elettorali.
Il Segretario nazionale del PdCI  Oliviero Diliberto ha sostenuto  l'isolamento della Federazione della sinistra non porta politicamente a nulla, dichiarandosi  impegnato a ''lavorare per un accordo'' col centrosinistra.  Ha rilevato che la carta d'intenti sottoscritta da Bersani e Vendola potrebbe archiviare la fase del governo Monti. Inoltre, ha affermato, la candidatura di Vendola potrebbe riaprire la questione dell'unita' e dell'utilita' della sinistra per sostenere le ragioni del lavoro. 
Altrettanto importante è  riportare i Comunisti in Parlamento. "Ricostruire percorsi unitari a sinistra, per cercare di impedire alle destre di vincere, per tentare di archiviare il berlusconismo e il montismo con un nuovo centro-sinistra e per provare a delineare un'altra Europa''.
Posta un commento