video PARTITO COMUNISTA D'ITALIA ,comunisti italiani

Loading...

mercoledì 28 novembre 2012

BALLOTTAGGIO PRIMARIE: SI VOTA BERSANI


.                                               primarie a Paderno Dugnano


CENTROSINISTRA E PRIMARIE< Al ballottaggio per Bersani Il primo turno delle elezioni primarie, che si è svolto il 25 novembre, si è concluso con i seguenti risultati: Pierluigi Bersani 44,9%, Matteo Renzi 35,5%, Nichi Vendola 15,6%, Laura Puppato 2,6%, Bruno Tabacci 1,4%. Bersani non ha vinto al primo turno e il ballottaggio presenta gravi rischi: i media e il centrodestra tifano per Renzi e inoltre potrebbero andare a Renzi anche i voti di Puppato e Tabacci. O la base della sinistra va a votare in massa per Bersani o la partita rischia di essere compromessa. Una vittoria di Renzi sposterebbe ulteriormente a destra il quadro politico e per i lavoratori non ci sarebbe più neanche la speranza di porre rimedio almeno ai provvedimenti più odiosi dei governi Monti e Berlusconi. Sarebbe problematico realizzare un centrosinistra, unica possibilità concreta di superare il commissariamento della politica. Continuerebbe così la politica di divisione e di emarginazione del sindacato a danno della Cgil. I compagni della sinistra, giustamente critici nei confronti del Pd, riflettano che con una vittoria di Renzi passa la “rottamazione”, ma non quella generazionale (che è naturale) bensì quella della rappresentanza delle idee della sinistra; di tutta la sinistra sia di quella moderata, riformista o socialdemocratica sia di quella comunista e radicale. Tanto più se dovesse passare l'impianto della nuova legge elettorale. dichiarazione di Oliviero Diliberto, Segretario nazionale del PdCI: PRIMARIE: DILIBERTO, BUON RISULTATO VENDOLA, ADESSO CON BERSANI PER FAR CONTARE IL LAVORO "Dal primo turno delle primarie è emersa una grande domanda di partecipazione, di democrazia e di cambiamento. Vendola raccoglie una buona affermazione, soprattutto al Sud, dove gli effetti della crisi sono più forti." Lo afferma Oliviero Diliberto, segretario nazionale del Pdci, che prosegue: "Confermiamo da subito il nostro impegno a sostegno di Pier Luigi Bersani al secondo turno. Dal nostro punto di vista è necessario far contare le ragioni del lavoro, e sicuramente, tra i due candidati in campo, Bersani è quello che interpreta meglio un modello di Italia aperta e solidale alla quale ci sentiamo più vicini."
Posta un commento