video PARTITO COMUNISTA D'ITALIA ,comunisti italiani

Loading...

mercoledì 17 aprile 2013

CENTROSINISTRA

L'esito delle elezioni politiche è noto. Perde voti il Partito Democratico ma grazie al perverso sistema elettorale guadagna il 55% dei seggi alla Camera dei Deputati mentre al Senato, la stessa perversione, non permette di fare altrettanto. Il partito di Berlusconi recupera consensi senza sorpassare il PD, pur perdendo milioni di voti. La novità è l'arrivo in massa del Partito di Beppe Grillo con oltre cento parlamentari.
Risultato uno stallo politico e istituzionale che si protrae da circa due mesi con possibilità di ulteriore rinvio sine die per l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica.
L'importanza di questa elezione è stata da subito avvertita. I migliori pronostici indicavano la fine di un ciclo politico e l'inizio di uno nuovo. Le elezioni politiche di febbraio 2013 hanno archiviato, di fatto, i parametri costitutivi della cosidetta seconda repubblica. Vittima illustre, che Noi non rimpiangiamo,il  bipolarismo con la sua gabbia contenitiva di opzioni politiche incompatibili ed opposte.
Il quadro politico si è modificato profondamente.  I colpi della crisi economica in atto sono più pesanti con il crescente numero di disoccupati e chiusura di attività produttive.
Lo stallo è conseguente anche per questo stato di cose. Che fare? Appena eletto il nuovo Presidente della Repubblica (antifascista magari!) bisogna verificare immediatamente se sussistono le condizioni per formare un nuovo governo. Se non possibile, la parola agli elettori è doveroso. Elezioni da convocare per la prossima estate o al massimo per l'autunno. 
Per tale evenienza bisogna, da subito, lavorare per costituire un centro-sinistra  senza discriminazioni, rispettoso pienamente di tutti gli elettori che alle primarie hanno sostenuto Bersani. La coalizione dei Progressisti, allargata a tutta la Sinistra, è l'unica in grado di fronteggiare il ritorno in massa dei Berlusconi e dei grillini.
Riteniamo utile questa impostazione anche in sede locale. Ribadiamo che Noi comunisti italiani lavoriamo per un centro-sinistra  più largo, coscienti della responsabilità e della necessità  di rispondere ai bisogni dei Lavoratori e ai cittadini tutti. Ricordando quanto da Noi affermato da tempo  ( http://padernodugnanopdci.blogspot.it/2012/08/vacanze-e-i-compiti.html)
proponiamo che a breve si pubblicizzi l'intento comune a costruire l'alleanza amministrativa che dovra' governare la città nei prossimi anni..

Posta un commento