video PARTITO COMUNISTA D'ITALIA ,comunisti italiani

Loading...

lunedì 10 giugno 2013

BALLOTTAGGI

Mentre assistiamo alle esequie del Maggiore La Rosa, morto in Afghanistan in una missione di "guerra umanitaria", scorrono i dati delle elezioni amministrative in tante città dell'Italia. Il centrosinistra prevale in tutte le città capoluogo.
Roma,Brescia,Treviso, Siena,Avellino,Ancona,Imperia e tante altre importanti città italiane hanno Sindaci espressione della coalizione di centrosinistra.
Anche nelle città più piccole ma altrettanto importanti come la vicina Cinisello Balsamo o la brianzola Carate Brianza, il risultato è il medesimo:vince la coalizione di centrosinistra.
Al brindisi della vittoria della coalizione di centrosinistra occorre rilevare il dato in aumento dell'astensionismo.
Il dato ormai supera ampiamente il 50%.
L'astensionismo ai ballottaggi supera di oltre otto punti il dato già negativo delle politiche e del primo turno elettorale amministrativo.
Con dati di questo ordine e in progressivo aumento le litanie dei vari esponenti politici,da primo il capo del governo Enrico Letta,assomigliano tanto a un rituale da osservare e ripetere. La "riflessione" sull'astensionismo non può essere un rito. Sono vent'anni, con l'avvento delle leggi elettorali maggioritarie, che il fenomeno è in aumento.Finchè non si afferma l'unico principio democratico e costituzionale, il principio una testa un voto, l'astensionismo sarà  geneticamente insito nelle leggi elettorali maggioritarie. Anzi l'astensionismo sarà sfuttato politicamente per altri fini.Proprio per queste ragioni esprimiamo scettismo, contrarietà all'accordo incostituzionale di modifica della Costituzione vigente in senso presidenziale. Ai Partiti di governo PD e PdL rammentiamo che il Presidenzialismo aumenterà l'astensione dal voto.Questa è l'unica ''riflessione'' Sig. Enrico Letta!
Posta un commento