video PARTITO COMUNISTA D'ITALIA ,comunisti italiani

Loading...

giovedì 14 novembre 2013

LA BOLLA DEL DOLLARO

Il 13 novembre 2012, un anno fa, ci lasciava improvvisamente  Gianfranco Bellini, compagno iscritto al nostro Partito, esperto, studioso e critico di economia internazionale.  
* Gianfranco Bellini se n'è andato all'improvviso, al termine di una vita a tutta velocità, come tanti di una generazione troppo avida di vita e sapere per fermarsi a contemplare le proprie opere. Ma ha lasciato un testo ( LA BOLLA DEL DOLLARO) che riconsidera il capitale finanziario, cioè solo fittizio, alla luce di una domanda semplice ma decisiva: per quanto tempo ancora il dollaro- come mezzo di pagamento globale e moneta di riserva- può tenere il centro della scena?
Ora che il sistema non sembra più reagire agli "stimoli", ora che scompare il trasferimento di liquidità dalla finanza all'economia reale e la circolazione monetaria ristagna dentro istituzioni finanziarie già troppo piene di circolante immobile, continuare a "stampare moneta" serve solo a mantenere una parvenza di circolazione "normale". Gli Stati Uniti fanno così dal 1971. L domanda a cui Bellini cerca risposta è : fino a quando questo stampare moneta sarà in qualche misura efficace? Questa bolla "deve" esplodere, è nella sua natura. Si tratta di capire se la conseguente e già visibile "crisi di egemonia" degli Stati Uniti si produrrà nelle forme di un "passaggio di testimone" tra l'impero dominante e un possibile successore; oppure in una fuoriuscita dal modo di produzione attuale. Oppure ancora in una conflagrazione generale- logicamente anche militare, quindi nucleare- che non lascerebbe incertezze sul grado di imbarbarimento successivo.Siamo qui, a questo tornante della Storia. Quasi tutti preferiscono non guardare, sperando di poter tornare "come prima". Non succederà, lo ha detto anche Draghi. Gianfranco guarda invece dentro l'abisso, in cui cerca della via per passare oltre.
*dalla postfazione del libro "La bolla del dollaro"  

Per ricordare il compagno Gianfranco Bellini e recensire il suo libro, le associazioni culturali Punto Rosso, Casa della Sinistra,  il sito web www.brianzapopolare .it, il Partito della Rifondazione comunista e il Partito dei Comunisti italiani di Seregno, la sua città, invitano tutti i  Comunisti, gli antifascisti e i democratici tutti alla manifestazione pubblica di
SABATO 23 NOVEMBRE ORE 15 presso la biblioteca civica di Seregno. 
Parteciperanno:
Mattia Tagliaferri, membro del Comitato centrale del Partito Comunista del Canton Ticino
Paolo Paparella, in rappresentanza della Sezione "Laika" del PdCI, Milano  
Fulvio Bellini, fratello di Gianfranco
Posta un commento